Maria Di Pasquale / Progetti / Allegro con Saudade

Allegro con Saudade

"Musica colta Brasiliana" del periodo tra la fine dell'Ottocento e l'inizio del Novecento, riproposti con arrangiamenti moderni, che ha avuto la sua Première nel febbraio 2016 a Roma. Molti di questi autori sono musicisti oriundi italiani con un patrimonio di formazione musicale classica europea, che si sono fatti contaminare dai suoni, dai ritmi, dai colori della terra che li ha accolti. Allegro con Saudade è un viaggio musicale che parte dalla musica classica di oltre un secolo fa per arrivare all'odierno, inconfondibile, stile brasiliano. Il titolo dello spettacolo utilizza due parole a loro modo uniche, universali e intraducibili.

Allegro è un termine della lingua italiana, ma è ancora di più un'indicazione musicale, un colore dell'interpretazione artistica, ed è in italiano perché la nostra è la lingua della musica, usata in ogni parte del mondo. Saudade è una parola portoghese, legata strettamente all'anima e alla natura della cultura brasiliana, intraducibile se non usando più concetti: mancanza, malinconia, nostalgia. Insieme, rappresentano nella loro unicità e nel loro incontro la natura di ciò che stiamo cercando.

Nel corso del concerto vengono eseguiti brani di Villa Lobos e Camargo Guarnieri, Ernesto Nazareth e Radames Gnattali, che hanno saputo creare una vera e propria matrice nazionale del tutto unica e originale.